Lavelli

Per mantenere inalterato più a lungo l’acciaio inox del lavello occorre evitare di farvi cadere sopra sostanze corrosive, quali candeggina, ammoniaca o sale e, se capita, non lasciarvele a lungo, ma risciacquare subito con acqua e poi asciugare accuratamente.

Per la pulizia dei lavelli in acciaio inox, satinato o lucido, si raccomanda l’utilizzo di prodotti specifici Smeg quali la crema rigenerante PASTA-X e il panno in microfibra PAMI-1, leggermente umido per non lasciare aloni sulla superficie. Buona regola per mantenere brillante l’acciaio è comunque una pulizia frequente.

Il salterello è un dispositivo inserito sotto il lavello cucina e comandabile tramite una manopola frontale - comando remoto. Serve a scaricare l'acqua dal lavello quando è pieno, evitando di togliere manualmente la piletta a chiusura del foro di scarico.

Il lavello in acciaio inox microantigraffio presenta una superficie puntinata con rilievi fini, simili a micro fori. Il suo principale vantaggio è la minor visibilità di graffi o segni che inavvertitamente possono essere fatti durante l’uso quotidiano.

I lavelli Smeg della serie "Cristalite®" oppure "Cristadur®" in graniglia di quarzo e resine antibatteriche sono resistenti ai graffi e agli shock termici e molto semplici da pulire.

Prima di montare il lavello si consiglia di lavarlo con un comune detergente per i piatti e una spugna morbida, eliminando così eventuali residui di produzione. Risciacquare abbondantemente e asciugare con un panno in microfibra.

Bisogna forare sempre dalla parte posteriore del prodotto verso la parte frontale in corrispondenza dei prefori già presenti, agendo con delicatezza. Per procedere è necessario munirsi di trapano con fresa a tazza diamantata dal diametro di 35mm.

Tutti i lavelli Smeg sono forniti di kit ganci, kit piletta (o pilette in caso di lavelli con vasca multipla), kit troppo pieno e kit sifoneria. Nel caso in cui dovessero mancare uno o più componenti, puoi contattare il nostro Service autorizzato per richiedere assistenza.

Non utilizzare detergenti contenenti sostanze alcaline e liquidi aggressivi (quali ammoniaca, soda caustica, disgorganti) e non rimuovere residui di sporco con pagliette d’acciaio o spugne abrasive che potrebbero danneggiarne la superficie.

Ogni lavello è stato testato secondo le normative vigenti permettendone l’idoneità al contatto con gli alimenti.

Le striature sono il rilascio di piccole particelle di metallo e possono essere eliminate strofinando con una spugna non metallica e non abrasiva in combinazione con detersivi comunemente usati, risciacquando la superficie e asciugando con cura utilizzando un panno in microfibra.

In genere questo tipo di problema può essere dovuto ad uno shock termico o meccanico. Esso è uno stato di sollecitazione del materiale causato da ripetute e brusche variazioni termiche caldo/freddo, che possono causare in casi estremi la loro spaccatura. In caso di spaccature non esistono altre soluzioni se non la sostituzione e se si tratta di un danno provocato non è coperto da garanzia.

Queste possono essere rimosse immediatamente con acqua calda e detersivo per i piatti utilizzando un panno morbido, e una volta rimosse asciugare accuratamente con un panno in microfibra.

Il prodotto è progettato per un’installazione e utilizzo in soli spazi domestici interni.