Logo Smeg

RED DOT DESIGN AWARDS 2016

04/04/2016

Per il secondo anno consecutivo Smeg si aggiudica il Red Dot Award. Quest’anno sono il frullatore della linea Anni ’50 e la cucina TR4110 con estetica Victoria ad attirare il plauso ufficiale della giuria dei Red Dot Design Awards. La giuria del premio, composta da professionisti  internazionali esperti in design, assicura una valutazione allargata degli aspetti interculturali connessi ai progetti di design vincitori, approccio particolarmente vicino alla filosofia Smeg.  

La cucina TR4110 è stata premiata come “Red Dot: Best of the Best” for top design quality and ground-breaking design. La cucina con estetica Victoria, larga 110 cm, cattura perfettamente l’essenza di un’estetica classica e senza tempo, caratterizzata da una profonda cura per i dettagli e da un amore per le atmosfere calde e familiari. Ricercati particolari come il logo Smeg in stile anni ’50 sull’alzatina e le manopole cromate esaltano lo stile distintivo che rende unico ogni prodotto Smeg. 

Mentre, il frullatore BLF01 è stato premiato come Red Dot for high design quality. Il piccolo elettrodomestico, di per sé oggetto evocativo di sane abitudini quotidiane, utilizza curiosamente richiami estetici ad un passato non troppo lontano, gli Anni ’50 appunto, per affermare la propria modernità fatta di tecnologia di ultima generazione e soprattutto di sensibilità estetica. Le sue linee sinuose e le cromie, da quelle candy a quelle più rigorose, non sono dettagli vezzosi ma un punto di forza del progetto firmato da Smeg e disegnato da Matteo Bazzicalupo e Raffaella Mangiarotti  (deepdesign). 

La cassa di risonanza mediatica dei Red Dot Design Awards, l’inserimento nell’Year Book, la Red Dot App, la presenza all’interno del Museo di Essen e le iniziative “on tour” saranno strumenti preziosi di comunicazione e diffusione dei valori e della bellezza che dal singolo prodotto si estende a tutta la collezione Smeg.